La strada di acceso alla piazza di San Vittorino si rifà il look

Admin
By Admin dicembre 5, 2013 20:47

La strada di acceso alla piazza di San Vittorino si rifà il look

Via Lenze dopo i lavori di rimozione dei sanpietrini

Via Lenze dopo i lavori di rimozione dei sanpietrini

Dopo tantissimi anni grazie alla disponibilità di un signore residente in altra regione si è rifatto il look al tratto di strada che porta alla piazza S Antonio abate di San Vittorino. Come si sa questo a tratto di strada e la piazza fu completamente rimosso il  manto di asfalto e i sampietrini, con la speranza, poi, di poterli rimettere a posto. Le cose purtroppo non andarono così e per tanti anni la gente ha dovuto respirare polvere nei giorni estivi e calpestare fango nei mesi invernali.

Questo lavoro, gratuito, fatto da un signore non residente a Cerro al Volturno, nasce da una storia che in un primo momento pochi volevano crederci, poi con le testimonianze e le verifiche, la storia è diventata vera e credibile.

Purtroppo, per cause accidentali muore nella provincia di Caserta un giovane e i genitori, il giorno dei funerali, fanno alzare in area un palloncino con un numero di telefono dentro e con preghiera alla persona che avrebbe trovato il palloncino di segnale a quel numero il posto dove si era depositato il palloncino. Il palloncino viene raccolto davanti al portone della chiesa di San Vittorino da una signora che abita poco distante dalla piazza. La signora telefona al numero trovato nel palloncino e la domenica successiva, i genitori fanno visita al paese assistendo alla Santa Messa. Da qui nasce la promessa di rimettere a posto il tratto di strada fangoso. La promessa viene mantenuta e oggi la gente può attraversare , grazie a questo signore, senza stivali, questo tratto di strada che porta alla piazza e alla chiesa e che prosegue per la piazzetta dei Gelsi. Si potrebbe completare l’opera con pochi altri euro. Aspettiamo un’iniziativa dell’amministrazione.

Condividi con noi questo post su

Condividi questo post:
Share
Admin
By Admin dicembre 5, 2013 20:47
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*

*