Back to homepage

Emigranti in America

Emigranti in America

L’America era un sogno di tutti i Cerresi, ma solo pochi riuscirono a realizzarlo.  L’isola dove ebbe inizio il sogno dei giovani emigranti Cerresi, tra la fine del 1800 e il 1921, fu Ellis Island.  Tanti furono i giovani Cerresi  che decisero di imbarcarsi su una delle tanti navi che in quegli anni portavano in America. Da Napoli si imbarcarono famiglie intere che volevano cercare fortuna nell’altro continente. I nostri giovani erano in quegli anni soggetti a lavorare i terreni dei nobili  per pochi spiccioli , tanti sacrifici  e pochi benefici. Pertanto, stufi di tali comportamenti, si imbarcarono su una delle tanti navi per trovare fortuna in un paese tutto da scoprire. 

Emigranti Cerresi 1890-1921:

 

Cap     Cen      Col       Cola      D              Gen       Ia      Iz

Man    Maz       O           Pal        Pao     Sav                  Sava

FONTE: Fondazione The Statue of Liberty-Ellis Island – Vuoi rintracciare i tuoi antenati Cerresi che hanno emigrato in America  a fine ottocento inizio novecento ,clicca sulle lettere e apri il sito www.ellisisland.org

Dopo un lunghissimo viaggio, e dopo aver dormito in spazi strettissimi, finalmente avvistarono le terre Americane. Il primo pensiero fu quello di poter subito cominciare a lavorare per inviare i soldi alle rispettive famiglie in Italia. Invece non fu così. Le autorità Americane preoccupate  per i tantissimi emigranti che giornalmente arrivavano da tutta l’Europa, cominciarono a controllare con molta più oculatezza i passaporti e invece di farli sbarcare a New York li parcheggiarono sull’isola di Ellis Island.  In questa isola  dovettero passare alcuni mesi per poi essere ammessi ad entrare negli attuali Stati Uniti. Una parte di questi giovani ,dopo tanti anni, ritornò in Italia , mentre altri preferirono richiamare la famiglia per stabilirsi definitivamente nel nuovo stato. I familiari degli emigranti Cerresi che vogliono raccontare la storia vissuta dai rispettivi parenti  possono scrivere a : info@cerro-dintorni.it

 

Condividi questo post:
Share
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*

*