Back to homepage

COMUNE DI ROCCHETTA A VOLTURNO

COMUNE DI ROCCHETTA A VOLTURNO

chiesa-rocchettaIl comune d Rocchetta a Volturno è situato a 540 m s.l.m. ed ha una popolazione di 1077 abitanti con una superficie di 2402 ettari. I Rocchettani sono dislocati su tre grandi nuclei abitativi, Rocchetta a Volturno capoluogo comunale, Rocchetta Alta e Castelnuovo.

Il comune è confinante a sud ovest con Scapoli, a sud con Colli al Volturno, a ovest con Cerro al Volturno a Nord con Castel San Vincenzo e a est con la regione Lazio.

Rocchetta a Volturno nasce nel VII secolo e prende il nome di “Bactaria”( località chiamata Vaccareccia). Il paese con l’evento dei Saraceni fu distrutto e gli abitanti si rifugiarono a Rocchetta dell’Abbadia. Come tutte le comunità dell’alta valle del Volturno anche Rocchetta a Volturno fa parte della storia dell’Abazia si San Vincenzo.

Fino a pochi anni fa la maggior parte degli abitanti del paese era impegnata nel settore agricolo con la coltivazione del mais , del grano , olio di oliva e altri cereali in genere.. Sono presenti sul territorio due centrali idroelettriche e diverse aziende artigianali per la lavorazione del ferro battuto, dell’alluminio, allevamenti di polli, aziende zootecniche, ristoranti, agriturismi, alberghi e attività commerciali in genere.

Condividi questo post:
Share
Write a comment

No Comments

No Comments Yet!

Let me tell You a sad story ! There are no comments yet, but You can be first one to comment this article.

Write a comment
View comments

Write a comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*

*

Seguici su:

Traduci:

Meteo Cerro al Volturno

Pubblicità

Siti amici

Sito Gold
motori ricerca

Archivio storico

Il castello Pandone di Cerro al Volturno
Il castello Pandone di Cerro al Volturno nasce con certezza nel 989 su precisa richiesta dell’abate di San Vincenzo. Pur avendo avuto numerose trasformazioni nel tempo l’impianto primario, quadrangolare, è rimasto in tatto. Si sa che questo castello, così come altri castelli costruiti nello stesso periodo,su indicazione dell’abate del monastero di San Vincenzo, dovevano servire per difendere il territorio dalle numerosi incursioni dei Saraceni. Le esigenze di costruire fortificazioni dotate di torri e in posti poco accessibili, nascevano dal fatto che prima del 989 i Saraceni avevano già ucciso tantissimi monaci residenti nell’Abazia. Alcuni testi parlano di circa settecento monaci massacrati dai Saraceni nell’incursione fatta tra gli anni dell’861 e dell’881). Continua…su questo link: http://www.cerro-dintorni.it/gallerie/il-castello-pandone-di-cerro-al-volturno/

Cerca nel Portale

Link utili

  • Noi siamo qui
  • Registrati
  • test

SERVIZI SANITARI

  • Calendario prelievi
  • farmacia
  • Guardia medica
  • SPORTELLO SERVIZI SOCIALI

IL PALIO DELLE CONTRADE 2016

Le più belle immagini di Cerro e dintorni le trovi qui

Calendario

giugno: 2017
L M M G V S D
« Mag    
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930  

PUBBLICITA’

Pubblicità

Pubblicità